Luoghi >> Capestrano

Capestrano

 

 

RAPSODIA

 

LU GUERRIERE DE CAPESTRANE

Custode de n’andìche talesmane,
gna nna finice appare stu Guerriere (1)
eh’ a llarghe falde porte nu cimiere
e sse mandé lu pette nghe la mane.

S’aguirde l’ucchie de stu furastiere
sinde pe ll’ usse nu tremore strane..:
nu spìrete menute da lundane...
na dijità de morte e dde mestere..!

Lu Tirìne, dall’acque verde chiare,
a chele sèse sazij6 la sete
de stu suldate millenarie... amare..!

Nghe nu prufile mìteche d’ascete,
la fronde de stu «Nume Tutelare»
rest’ aggrundate e chiude nu segrete..!

(1) Scultura VI Sec. A.C. - Mus. Nazionale - Chieti.

In questa sezione

News

12/03/21
Categoria: Generale
Postato da: admintnt

 SIAMO TUTTI FRATELLI

la poesia scritta nel 1965 da Giuseppe Tontodonati come augurio di Natale all'amico fraterno Errico Leone di Pescara, affronta i temi dell'emigrazione dal Sud dell'Italia, in forte crisi economica, verso un Nord  prospero e in pieno boom economico, un fenomeno che aveva coinvolto Tontodonati in prima persona in quanto nel 1958 si era trasferito con tutta la famigli da Pescara a Bologna.

© Copyright 2004-2022 - CMS Made Simple
This site is powered by CMS Made Simple