Luoghi >> S. Valentino - Contrada Cannelora

S. Valentino - Contrada Cannelora

San Valentino in Abruzzo Citeriore - contrada "Candelora"

Piccola contrada molto cara a T. da lui ricordata molte volte nei suio versi.

Il simbolo di questa contrada era la grande quercia ( di seguito una foto di Carlo di Venanzio) demolita per motivi di sicrezza nei primi del 2000

  

 

Sa'Mmalindine!.. secreta speranze

de stu core si ttu... terra lundane...

ddò màmmene fiurì le gravedanze

e piccirille me urtì pe mmane..,

 

Addò lu ddore fresche de lu pane

pufume l'arie e accòrce le destanze

de sta cuntrad'andiche... rustecane...

ggindile de custume e dde crijanze.

 

Nu pajese destande gna ne stelle,

fra-i-nìbbele durate e li nevale

scindellànde de sole alla Majelle.

 

De vjècchie storie parle lu castelle..,

de fede la superba Catetràle

nghe la facciate de lu Vambetèlle

 

In questa sezione

News

12/03/21
Categoria: Generale
Postato da: admintnt

 SIAMO TUTTI FRATELLI

la poesia scritta nel 1965 da Giuseppe Tontodonati come augurio di Natale all'amico fraterno Errico Leone di Pescara, affronta i temi dell'emigrazione dal Sud dell'Italia, in forte crisi economica, verso un Nord  prospero e in pieno boom economico, un fenomeno che aveva coinvolto Tontodonati in prima persona in quanto nel 1958 si era trasferito con tutta la famigli da Pescara a Bologna.

© Copyright 2004-2022 - CMS Made Simple
This site is powered by CMS Made Simple